• Mondo
  • giovedì 7 Maggio 2020

Almeno undici persone sono morte in India per una fuga di gas in un impianto chimico

Almeno undici persone sono morte e altre decine sono state ricoverate in ospedale in seguito a una fuga di gas in un impianto chimico di Venkatapuram, nell’Andhra Pradesh, stato del sudest dell’India. La fuoriuscita di gas si è verificata nello stabilimento LG Polymers tra le 2.30 e le 3 ora locale (tra le 6 e le 6.30 in Italia) e si è diffusa su un raggio di circa quattro chilometri, interessando almeno cinque città limitrofe.

Anche se la situazione è stata definita «sotto controllo» dalla LG Chem, azienda sudcoreana a cui appartiene la società LG Polymers India, proprietaria dell’impianto, le autorità sanitarie locali hanno dichiarato che il bilancio delle vittime potrebbe crescere.

Immagine Twitter @DeccanHerald
TAG: