• Mondo
  • mercoledì 29 Aprile 2020

Negli Stati Uniti verrà annunciata l’autorizzazione all’uso del remdesivir contro il coronavirus, dice il New York Times

Il New York Times ha scritto che la FDA, l’agenzia governativa statunitense che si occupa della sicurezza di cibi e farmaci, annuncerà la sua autorizzazione per l’uso del farmaco antivirale remdesivir per il trattamento di alcuni pazienti con la COVID-19. L’annuncio, ha scritto il New York Times, potrebbe arrivare già nelle prossime ore e un portavoce della FDA ha confermato alla CNN di essere in contatto con Gilead Science, che produce il farmaco.

Poche ore fa, Anthony Fauci – immunologo e direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID) – aveva parlato, in un incontro alla Casa Bianca alla presenza di Donald Trump, di risultati incoraggianti di alcuni test fatti con il remdesivir. Le parole di Fauci sono arrivate a seguito di uno studio del National Institutes of Health (NIH), l’agenzia del dipartimento della Salute degli Stati Uniti, in cui, come ha scritto Associated Press, il remdesivir è stato testato su oltre 1.000 malati di COVID-19, mostrando un’evidente riduzione dei tempi di guarigione. Come ha ricordato però lo stesso Fauci, si tratta comunque di risultati ancora preliminari.

Il remdesivir è un farmaco antivirale di recente introduzione, sviluppato negli anni delle epidemie causate dall’Ebola in Africa occidentale tra il 2013 e il 2016. La sua sperimentazione aveva portato a risultati che sembravano incoraggianti, ma un suo impiego su più grande scala contro l’Ebola rivelò una scarsa efficacia rispetto ad altre soluzioni. Il farmaco era stato anche sperimentato per trattare alcuni casi di SARS e MERS, sindromi respiratorie causate da altri coronavirus, con buoni risultati.

 

(Ulrich Perrey/dpa-POOL/dpa via ANSA)