• Italia
  • mercoledì 29 Aprile 2020

Alla prossima Maturità i crediti assegnati in base ai risultati del triennio potranno essere fino a 60

Durante un’intervista in diretta su Facebook con Skuola.net la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha anticipato i contenuti dell’ordinanza che verrà emanata nei prossimi giorni relativa al prossimo esame di Maturità. Azzolina ha ribadito che l’esame sarà solo orale con una commissione interna e che avrà inizio il 17 giugno. Durante il colloquio gli studenti proporranno uno spunto da cui avviare l’esame, ma la ministra ci ha tenuto a precisare che non si tratterà di una tesina. La ministra ha specificato, inoltre, che la ripartizione dei crediti tra quelli maturati durante gli ultimi tre anni scolastici e la prova orale verrà invertita: i crediti che gli studenti otterranno come valutazione del loro percorso scolastico potranno essere fino a 60 (e non 40 come è di solito), mentre quelli assegnati per l’esame potranno essere fino a 40 (e non 60).

Lucia Azzolina (LaPresse - Andrea Panegrossi)