• Mondo
  • martedì 21 Aprile 2020

Il numero dei morti nella strage in Canada è salito a 23

Il numero delle persone morte nell’attentato avvenuto tra il 19 e il 20 aprile in Nuova Scozia, Canada, è salito a 23, compreso l’assalitore. La strage, la più grave nella storia del paese, è stata compiuta da un uomo travestito da agente di polizia. La notizia dell’aumento del numero di morti è stata data dalla polizia canadese, che si aspetta che il bilancio possa peggiorare nei prossimi giorni.

L’attentatore era un uomo di 51 anni di nome Gabriel Wortman, che viveva nella piccola città rurale di Portapique. Verso la mezzanotte di sabato, Wortman aveva incendiato la sua casa e quelle di alcuni vicini, poi si era spostato di diverse decine di chilometri, sparando e uccidendo diverse persone lungo il tragitto. Era stato ucciso dalla polizia verso mezzogiorno di domenica.

Fino a domenica la strage più grave del Canada era avvenuta nel 1989 al Politecnico di Montréal, quando uno studente uccise 14 donne e poi si suicidò.

(Tim Krochak/Getty Images)
TAG: