• Mondo
  • martedì 14 Aprile 2020

Un’isola galleggiante sul Lago Vittoria ha provocato un grave blackout nazionale in Uganda

Un’estesa isola galleggiante sul Lago Vittoria ha causato un grave blackout nazionale in Uganda, dopo aver ostruito le turbine di un grande impianto idroelettrico. Per via del blackout, tra le altre cose, il presidente ugandese Yoweri Museveni ha dovuto rimandare il suo discorso sulla crisi legata alla diffusione del coronavirus nel paese.

L’isola, che ha le dimensioni di due campi da calcio, è un denso ammasso di vegetazione acquatica. L’azienda che gestisce l’impianto idroelettrico danneggiato, Eskom Uganda, ha spiegato che probabilmente l’agglomerato di piante ha raggiunto le turbine per via dell’attuale innalzamento delle acque del lago. Le acque del lago al momento sono alte 13 metri e mezzo circa: normalmente sono tra i 7 e i 9 metri. Per far ripartire le turbine, i manutentori dell’impianto hanno dovuto tagliare le piante a mano.