• Italia
  • giovedì 9 Aprile 2020

La Fipav ha deciso di concludere tutti i campionati di pallavolo, senza vincitori, promozioni e retrocessioni

La Federazione Italiana Pallavolo (Fipav) ha deciso che a seguito dell’emergenza sanitaria per il coronavirus sono conclusi in anticipo tutti i campionati di pallavolo di ogni serie e categoria. Gli scudetti non saranno assegnati e non ci saranno promozioni e retrocessioni, sia per quanto riguarda i campionati nazionali, che per quelli regionali e territoriali.

Il consiglio federale della Fipav, presieduto da Bruno Cattaneo, ha preso la decisione in base ai recenti decreti e alle ordinanze del governo e delle regioni che non prevedono date certe sulla possibilità di riprendere l’attività sportiva in condizioni di completa sicurezza.

Per quanto riguarda poi i campionati giovanili, la Fipav ha stabilito che, per permettere agli atleti di proseguire l’attività con continuità, per la prossima stagione i campionati si svolgeranno con categorie di annate dispari: sia per i campionati maschili che per quelli femminili le categorie saranno Under 13, Under 15 (a cui parteciperanno gli atleti che quest’anno partecipavano al campionato Under 14), Under 17 (invece che Under 16) e Under 19 (invece che Under 18).

Richard Morgano/LaPresse