• Mondo
  • mercoledì 8 Aprile 2020

I talebani hanno interrotto i negoziati con il governo afghano, bloccando di nuovo il processo di pace

I talebani hanno interrotto i negoziati con il governo afghano iniziati dopo l’accordo di pace firmato con gli Stati Uniti lo scorso 29 febbraio. I negoziati avevano l’obiettivo di arrivare a uno scambio di prigionieri, passaggio fondamentale per avviare il processo di pace vero e proprio. Il Wall Street Journal ha scritto che i negoziati sono stati interrotti a causa di alcune divisioni interne tra politici afghani legate al controverso risultato delle elezioni presidenziali dello scorso anno. Entrambe le parti, comunque, hanno accusato l’altra di essere responsabile del fallimento dei colloqui.

Nonostante l’interruzione dei negoziati, il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, ha detto che la possibilità di una risoluzione diplomatica dei problemi tra talebani e governo afghano esiste ancora, e ha aggiunto di credere che nei prossimi giorni le due parti torneranno a parlarsi.

(Paula Bronstein/Getty Images )