• Mondo
  • martedì 10 Marzo 2020

43 persone sono morte in due attacchi armati in Burkina Faso

Lunedì ci sono stati due attacchi armati nelle città di Dinguila e Barga nel nord del Burkina Faso, al confine con il Mali. Negli attacchi sono morte 43 persone, secondo quanto riferito dalle autorità locali, e almeno 6 sono state ferite e portate nell’ospedale di Ouahigouya. Le due città sono abitate prevalentemente da persone appartenenti all’etnia fulani, un’etnia nomade che vive prevalentemente di pastorizia e che negli ultimi anni ha subito diversi attacchi perché accusata di avere legami con i jihadisti.