• Mondo
  • lunedì 9 Marzo 2020

Il primo ministro del Sudan, Abdalla Hamdok, è sopravvissuto a un attentato

Il primo ministro del Sudan, Abdalla Hamdok, è sopravvissuto a un attentato contro un convoglio di auto, tra cui quella su cui viaggiava, nei pressi della capitale Khartum. Secondo quanto riferito dal portavoce di Hamdok, nel momento del passaggio dell’auto del primo ministro c’è stata un’esplosione, ma nessuno è stato ferito. Reuters scrive che l’esplosione è avvenuta nei pressi di un ponte che collega la zona settentrionale della città al centro, dove Hamdok si stava dirigendo. Non è chiara l’esatta dinamica dell’attentato ma alcuni testimoni hanno detto a Reuters che l’attacco sarebbe arrivato “dall’alto”.

Abdalla Hamdok ha 64 anni e in passato è stato vice segretario esecutivo della Commissione Economica dell’ONU per l’Africa. È stato nominato primo ministro lo scorso agosto, diventando capo di uno dei due organi che guideranno il paese in una fase di transizione che fra tre anni dovrebbe portare a nuove elezioni. I due organi sono stati istituiti grazie a un accordo tra i militari e i civili le cui proteste, la scorsa primavera, avevano portato alla fine del regime quasi trentennale di Omar al Bashir.

(Bernd von Jutrczenka/dpa/ANSA)