• Italia
  • lunedì 17 Febbraio 2020

UBI Banca ha annunciato più di 2mila esuberi entro il 2022

Il gruppo bancario UBI Banca ha presentato il suo nuovo piano industriale che prevede, tra le altre cose, «la riduzione di personale per circa 2.030 persone» entro il 2022. Negli esuberi annunciati rientrano anche 300 lavoratori la cui uscita faceva già parte dell’accordo sindacale raggiunto nel dicembre 2019. Il piano, che include anche la chiusura di 175 filiali, prevede di realizzare 665 milioni di euro di utile netto per il 2022 e mantenere in media che il 40 per cento dei profitti venga destinato ai dividendi.

Nella nota diffusa dalla banca Victor Messiah, CEO del gruppo, ha detto che «il triennio di Piano rappresenta in modo simbolico il lasciarsi alle spalle un decennio di crisi che la Banca peraltro ha affrontato con resilienza. Basandosi su un approccio conservativo per gli scenari futuri, la Banca è convinta di avere tutte le capacità di evolvere il proprio modello di business al servizio di azionisti, clienti, personale e del contesto ambientale in cui opera».