• Mondo
  • martedì 28 gennaio 2020

Almeno 30 persone sono morte in un attacco compiuto da un gruppo di sospetti jihadisti in Burkina Faso

Almeno 30 persone sono morte in un attacco compiuto da un gruppo di sospetti jihadisti in Burkina Faso. L’attacco è avvenuto lo scorso fine settimana in un mercato della città di Silgadji, nel nord del paese, ma la notizia è stata diffusa soltanto oggi dalle agenzie internazionali. La dinamica dei fatti non è chiara anche perché prima dell’attacco i sospetti jihadisti avrebbero disabilitato la rete telefonica della città.

Dal 2015 gli attacchi jihadisti sono notevolmente aumentati in Burkina Faso a causa dell’instabilità del paese e delle attività dei gruppi terroristi nel limitrofo Mali. L’ultimo attacco, che per ora non è stato rivendicato, è il secondo in pochi giorni nel nord del Burkina Faso dopo quello avvenuto il 20 gennaio nella provincia di Sanmatenga in cui erano morte 36 persone.