• Mondo
  • mercoledì 25 Dicembre 2019

35 civili sono stati uccisi in un attacco jihadista in Burkina Faso

35 persone, 31 delle quali donne, sono state uccise in un attacco jihadista nella città di Arbinda, nel nord del Burkina Faso, vicino al confine con il Mali. L’esercito ha detto che l’attacco è durato diverse ore, e oltre alla città ha interessato una base militare: sono morti anche sei soldati tra quelli che hanno risposto all’offensiva, e decine di miliziani. Per ora non ci sono state rivendicazioni.

Leggi anche: I misteriosi attacchi in Burkina Faso

Dal 2015, gli attacchi jihadisti sono aumentati in Burkina Faso, a causa dell’instabilità del paese e delle attività dei gruppi terroristi nel confinante Mali. Quest’anno ci sono già stati centinaia di morti in vari attacchi.