• Mondo
  • lunedì 27 gennaio 2020

Un aereo militare statunitense è precipitato in Afghanistan

Un aereo militare statunitense è precipitato in Afghanistan: lo hanno confermato a Reuters dei funzionari statunitensi, dopo che già lo aveva scritto Associated Press, citando però come fonti un portavoce dei talebani e un giornalista afghano. L’aereo è caduto vicino a Ghazni, nell’est del paese, in un’area controllata dai talebani. Al momento non sono stati diffusi numeri relativi a eventuali morti o feriti e non sono nemmeno note le cause dell’incidente.

I talebani hanno successivamente rivendicato l’abbattimento dell’aereo ma funzionari americani hanno detto a Reuters, a condizione di restare anonimi, che non c’erano prove che l’aereo fosse caduto a causa di attività nemiche. I talebani hanno anche detto che a bordo c’erano militari di alto rango dell’esercito americano, cosa che è stata negata a Reuters da un alto funzionario della Difesa americana. Uno dei funzionari che ha parlato a Reuters ha detto, sempre restando anonimo, che a bordo dell’aereo c’erano meno di dieci persone; altri hanno specificato che al momento non ci sono elementi per dire se l’aereo sia stato abbattuto o sia precipitato per altri motivi. Il Pentagono non ha per ora commentato la notizia.

Per alcune ore, in mattinata, molti dei principali siti d’informazione italiani e stranieri avevano scritto che a cadere era stato un aereo della compagnia di bandiera afghana Ariana Airlines, che però aveva smentito poco dopo la notizia.