(AP Photo/Rene Rossignaud)
  • Mondo
  • domenica 12 Gennaio 2020

È stato scelto il nuovo primo ministro di Malta

Robert Abela è un avvocato, figlio di un ex presidente e considerato una scelta di continuità rispetto al dimissionario Joseph Muscat

(AP Photo/Rene Rossignaud)

Robert Abela, avvocato di 42 anni, è il nuovo leader del Partito Laburista di Malta, e di conseguenza diventerà il nuovo primo ministro del paese. Il suo giuramento da capo del governo sarà domani, lunedì 13 gennaio.

Abela è figlio di George Abela, presidente della Repubblica maltese tra il 2009 e il 2014: ha preso il posto di Joseph Muscat, accusato di interferenze nelle indagini sull’omicidio della giornalista investigativa Daphne Caruana Galizia. Abela è parlamentare dal 2017, anno delle elezioni anticipate indette da Muscat in seguito allo scandalo dei Panama Papers e ad alcune successive indagini fatte proprio da Caruana Galizia.

Al voto per scegliere il nuovo leader del Partito Laburista hanno partecipato più di 15mila elettori: Abela ha ottenuto il 57,9 per cento delle preferenze e ha sconfitto Chris Fearne, vice primo ministro uscente, che a inizio campagna elettorale era considerato il candidato favorito.

Abela, a sinistra; Muscat, di spalle; e Fearne che lo abbraccia, il 10 gennaio a La Valletta
(AP Photo/Rene Rossignaud)

Dato che il Partito Laburista è il partito di maggioranza dopo le elezioni del 2017, Abela diventerà di conseguenza anche primo ministro, un po’ come succede nel Regno Unito.

La scelta di Abela è ritenuta come una scelta di continuità rispetto alle politiche di Muscat.

Times of Malta ha scritto che solo un paio di anni fa nessuno avrebbe potuto prevedere che Abela sarebbe diventato primo ministro, soprattutto per la sua inesperienza (non è mai stato ministro e nemmeno un parlamentare di primo piano): «Passerà direttamente dalle retrovie alla prima linea», ha scritto il quotidiano maltese.

Leggi ancheIl caso Daphne Caruana Galizia, dall’inizio