• Mondo
  • sabato 11 Gennaio 2020

Il primo ministro francese si è detto disponibile a modificare parte della contestata riforma delle pensioni

In risposta alle proteste contro la riforma delle pensioni, che in Francia vanno avanti da diverse settimane, il primo ministro francese Edouard Philippe ha fatto sapere in una lettera che il governo è disposto, a certe condizioni, a ritirare la parte della riforma che intende portare a 64 anni l’eta necessaria per ricevere i pieni benefici pensionistici. La proposta di concessione è arrivata in seguito a una nuova giornata di proteste, con alcuni scontri tra polizia e manifestanti.

(AP Photo/Daniel Cole)
TAG: