• Mondo
  • martedì 7 Gennaio 2020

Harvey Weinstein è stato incriminato per stupro di altre due donne dalla procura di Los Angeles

La procura di Los Angeles ha incriminato il produttore cinematografico Harvey Weinstein con l’accusa di stupro. Le accuse si riferiscono al 2013, quando Weinstein avrebbe violentato due donne in due giorni: il 18 febbraio di quell’anno Weinstein avrebbe incontrato una donna a un festival di Hollywood, e quella stessa sera si sarebbe presentato di sorpresa all’hotel dove lei alloggiava, sarebbe riuscito a entrare nella sua stanza e l’avrebbe violentata. Il giorno successivo avrebbe invece abusato di un’altra donna, con cui aveva avuto una cena di lavoro: Weinstein l’avrebbe invitata nella sua stanza d’hotel, in compagnia di una seconda donna, e l’avrebbe poi bloccata all’interno del bagno, dove l’avrebbe afferrata per il seno mentre si masturbava.

L’identità delle due donne non è conosciuta, ma dai documenti processuali risulta che la prima sia una modella e attrice italiana. Una delle due donne, inoltre, sarà tra le persone che testimonieranno durante il processo iniziato ieri a New York, in cui Weinstein è stato accusato di stupro da altre due donne e in cui rischia come pena massima l’ergastolo.

(AP Photo/Seth Wenig)