È morta a 52 anni la scrittrice Elizabeth Wurtzel, famosa per “Prozac Nation”

È morta a New York la scrittrice statunitense Elizabeth Wurtzel, aveva 52 anni ed era malata di cancro al seno. Era diventata molto famosa con la pubblicazione, nel 1994, del memoir Prozac Nation (tradotto in italiano da Rizzoli con il titolo La felicità difficile), in cui raccontava la sua vita come studentessa a Harvard negli anni Ottanta, tra depressione, uso di droghe e sesso.

Il libro ebbe recensioni discordanti ma aprì la strada a un genere tuttora molto diffuso, in cui l’autore racconta in prima persona la malattia, la depressione e la sofferenza.
Come ha spiegato lo scrittore e suo amico David Samuels, Wurtzel inventò «una nuova forma che più o meno ha preso il posto della finzione letteraria: il memoir di un giovane di cui nessun ha mai sentito parlare prima».

Leggi anche: Cosa sono stati i libri degli anni Dieci

(YouTube)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.