• Mondo
  • mercoledì 25 Dicembre 2019

Trentamila persone hanno lasciato la provincia siriana di Idlib, sotto il controllo dei ribelli, per scappare dall’offensiva militare del regime di Assad

Circa 30mila persone hanno lasciato la provincia siriana di Idlib, nel nordovest del paese, l’unica ancora sotto il controllo dei ribelli. Moltissime famiglie che abitavano nella città di Maarat al Numan hanno deciso di lasciare le loro case e andare verso il confine con la Turchia per scappare dalla nuova offensiva militare del regime siriano di Bashar al Assad e dei suoi alleati russi.

Il regime di Assad vorrebbe riprendere il controllo di Maarat al Numan per la sua posizione, considerata strategica. La città si trova infatti sull’autostrada M5, e riconquistarla significherebbe riaprire la via che collega la capitale Damasco ad Aleppo, più a nord.

Maarat al Numan, Siria (Anas Alkharboutli/picture-alliance/dpa/AP Images)