• Mondo
  • mercoledì 25 Dicembre 2019

Nelle Filippine centrali decine di migliaia di persone hanno dovuto lasciare le loro case a causa del tifone Phanfone

Per il secondo giorno consecutivo, nelle Filippine centrali decine di migliaia di persone sono state costrette a lasciare le loro case a causa dell’arrivo del tifone Phanfone, che sta causando enormi danni nella regione. Il tifone ha distrutto case e alberi, ha provocato una generale interruzione della corrente elettrica in diverse città e ha costretto le autorità a chiudere i porti di parecchie isole per ragioni di sicurezza. Moltissime persone si sono riparate in rifugi più o meno di fortuna, aspettando che la situazione si calmasse per poter tornare a casa e celebrare il Natale. Il tifone ha colpito anche diverse zone turistiche, tra cui l’isola di Coron.

Tacloban, provincia di Leyte, nelle Filippine centrali (Bobbie ALOTA / AFP)