• Italia
  • sabato 21 Dicembre 2019

Il maltempo sta causando molti disagi in diverse regioni d’Italia

A causa delle forti piogge in Liguria è stata diramata l'allerta rossa, a Venezia c'è l'acqua alta e in Friuli Venezia Giulia è morta una persona

La Protezione Civile ha diffuso per la giornata di sabato 21 dicembre vari livelli di allerta per diverse regioni italiane, a causa del maltempo: in Liguria è stata diramata l’allerta rossa, la più alta in quanto a criticità, mentre in alcune province di Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Lombardia, Toscana e Lazio è stata diffusa l’allerta gialla, meno grave.

La situazione peggiore è in Liguria, dove da ieri sono in corso piogge abbondanti, che hanno causato l’esondazione dei torrenti Entella e Armea.

L’allerta rossa riguarderà la zona di Levante, dove sono tenuti sotto osservazione i livelli dei torrenti Vara e Magra.

A causa del maltempo un uomo è morto a Cordenons, in provincia di Pordenone, in Friuli Venezia Giulia: l’uomo è stato travolto da un torrente in piena, mentre si trovava in macchina. La strada era stata chiusa per l’allerta meteo ma, nonostante il divieto, l’uomo ha deciso comunque di proseguire e di provare a guadare il torrente. Una volta resosi conto di essere intrappolato ha chiesto aiuto ai soccorritori ma la piena ha trascinato via l’auto.

In Veneto, invece, la pioggia ha portato nuovamente l’acqua alta a Venezia: oggi il livello del mare ha raggiunto i 119 centimetri, ma per domani si prevede che raggiunga 130 centimetri verso le 7 di mattina. Sono stati segnalati inoltre disagi causati dalla pioggia anche a Roma, in particolare per quanto riguarda la circolazione stradale, a Firenze, dove alcuni aerei non sono stati fatti atterrare nell’aeroporto Vespucci, e in Campania, dove si sono verificati allagamenti e frane nel casertano, e l’esondazione del Lago Patria, in provincia di Napoli.

Il torrente Armea dopo aver esondato, a Imperia (ANSA)