• Mondo
  • mercoledì 18 Dicembre 2019

Tutti i McDonald’s del Perù rimarranno chiusi per due giorni a causa della morte sul lavoro di due dipendenti

Martedì la divisione peruviana di McDonald’s ha annunciato che in tutto il paese i ristoranti rimarranno chiusi due giorni per lutto, a causa della morte sul lavoro di due giovani dipendenti. La 19enne Alexandra Porras e il suo ragazzo 18enne Gabriel Campos erano morti domenica mattina in un McDonald’s di Lima durante le operazioni di pulizia di una macchina per le bibite gassate. Secondo la polizia sono morti a causa di una scossa elettrica. La loro morte aveva poi provocato alcune proteste davanti ai McDonald’s di Lima, sia contro la multinazionale americana sia per gli scarsi diritti dei lavoratori in generale: secondo una stima citata dal Guardian, circa il 70 per cento dei lavoratori dipendenti in Perù lavora in condizioni di irregolarità.

BBC News scrive che se giudicata responsabile delle morti dei due ragazzi, McDonald’s rischia una multa fino a 50mila euro, una cifra irrisoria per la multinazionale (nel 2018 ha guadagnato più di 5 miliardi di euro).

 

(AP Photo/Richard Vogel)