• Italia
  • mercoledì 18 Dicembre 2019

Negli ultimi tre mesi 21 aziende di catering di mense scolastiche sono state sospese dai Carabinieri

Negli ultimi tre mesi il Nucleo Antisofisticazione e Sanità (NAS) dei Carabinieri ha sospeso 21 aziende di catering che operano nelle mense scolastiche per carenze igeniche nella conservazione dei cibi. Lo hanno fatto sapere i Carabinieri citando il risultato di un “piano di controllo nazionale” sulle mense scolastiche. Alcune di queste aziende sono state poste anche sotto sequestro. Inoltre i NAS hanno sequestrato circa 900 chili di cibo tra formaggi, carne, olio, frutta e ortaggi.

L’operazione è stata realizzata con la collaborazione di procure di diverse città e ha portato all’ispezione di quasi mille aziende. Secondo Repubblica, oltre alla mancanza di indicazioni sulla tracciabilità dei prodotti e sugli allergeni al loro interno, tra le 21 aziende sospese c’è chi non si è attenuto al contratto acquistando prodotti di qualità inferiore o surgelati (quando il contratto prevedeva l’utilizzo di prodotti freschi) per ottenere un maggiore margine di guadagno.

(ANSA/Foto d'archivio)