• Mondo
  • domenica 15 dicembre 2019

La TV di stato cinese non ha trasmesso Manchester City-Arsenal dopo le dichiarazioni di Mesut Özil sulla repressione dei musulmani in Cina

La televisione di stato cinese CCTV non ha trasmesso in diretta la partita di Premier League inglese tra Manchester City e Arsenal — in programma domenica alle 17.30 ore italiane — dopo le dichiarazioni del centrocampista dell’Arsenal Mesut Özil sulle violenze nei confronti delle minoranze musulmane. Al posto di City-Arsenal è stata trasmessa in differita la partita tra Wolverhampton e Tottenham. Le dichiarazioni di Özil risalgono a venerdì: tramite i suoi social network il giocatore aveva denunciato il trattamento subito dai musulmani in Cina e criticato il silenzio della comunità islamica. L’Arsenal aveva preso le distanze dai post con un comunicato, mentre la federazione calcistica cinese li aveva definiti «inaccettabili».

(Julian Finney/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.