• Mondo
  • lunedì 9 dicembre 2019

È morto Paul Volcker, presidente della Federal Reserve dal 1979 al 1987: aveva 92 anni

È morto a 92 anni Paul A. Volcker, economista statunitense che fu presidente della Federal Reserve, la banca centrale degli Stati Uniti, sotto i presidenti Jimmy Carter e Ronald Reagan (dal 1979 al 1987). Volcker è noto soprattutto per aver contribuito a ridurre gli alti livelli di inflazione statunitense della fine degli anni Settanta, causati dalla crisi energetica provocata dall’aumento dei prezzi del greggio da parte dell’OPEC (l’organizzazione dei paesi esportatori di petrolio).

La politica di Volcker – anche chiamata Volcker shock – consistette in un innalzamento dei tassi di interesse che inizialmente portò il tasso di disoccupazione oltre il 10 per cento, ma che sul lungo periodo raggiunse l’obiettivo di stabilizzare i prezzi. Sotto la sua presidenza, l’inflazione degli Stati Uniti passò da un massimo del 14,8 per cento raggiunto nel 1980 al 3,2 per cento del 1983. Volcker fu sostituito nel 1987 da Reagan, a metà del suo secondo mandato, con Alan Greenspan, che rimase a capo della Federal Reserve fino al 2006.

(AP Photo/Matt Rourke)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.