Il famoso tenore Vittorio Grigolo è stato licenziato dalla Metropolitan Opera e dalla Royal Opera per comportamento inappropriato

Il 42enne tenore italiano Vittorio Grigolo, tra i più famosi al mondo, è stato licenziato dalla Royal Opera di Londra e poi dalla Metropolitan Opera di New York, due delle più importanti compagnie d’opera al mondo, per un comportamento inappropriato che avrebbe avuto durante un tour in Giappone, il 18 settembre scorso. In particolare la Royal Opera ha accusato Grigolo, dopo un’indagine indipendente, di aver tenuto «un comportamento inappropriato e aggressivo durante l’inchino finale e di essere sceso al di sotto degli standard che ci aspettiamo dai nostri collaboratori e artisti». Sia la Royal che la Metropolitan Opera lo hanno quindi rimosso dalle prossime esibizioni con le rispettive compagnie.

Grigolo aveva anticipato l’annuncio su Instagram, in un post in cui aveva ammesso di essere a volte «troppo esuberante», dicendosi amareggiato e dispiaciuto e ripromettendosi che non accada più.

Non è chiaro in cosa consista il comportamento inappropriato di Grigolo, si sa solo che è avvenuto il 18 settembre durante una tappa del tour mondiale del Faust di Gounod; durante l’inchino finale Grigolo avrebbe toccato una donna del coro o una ballerina in modo a lei non gradito. Alcuni giornali italiani avevano scritto che Grigolo avrebbe toccato la finta pancia di gommapiuma di una ballerina, che nell’opera interpreta una donna incinta, ma Grigolo su Instagram ha scritto che l’indagine ha smentito le ricostruzioni dei giornali italiani.

Grigolo è famoso in tutto il mondo come tenore e più in generale come artista: ha collaborato con diversi teatri e istituzioni, e negli scorsi mesi è stato per qualche tempo “coach” del programma di Maria De Filippi Amici.

(Nicholas Hunt/Getty Images)