• Italia
  • giovedì 5 dicembre 2019

A Roma sono state arrestate 10 persone, tra cui alcuni funzionari pubblici, nell’ambito di un’indagine su alcuni appalti irregolari

A Roma sono state arrestate 10 persone, tra cui imprenditori e funzionari pubblici dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, nell’ambito di un’indagine su alcuni appalti irregolari: sono state accusate di corruzione, truffa ai danni dello Stato e «turbata libertà degli incanti», un reato che semplificando molto consiste nel forzare l’assegnazione dei bandi pubblici a un’azienda piuttosto che a un’altra. Sono stati inoltre sequestrati beni per 9 milioni di euro.

I reati sarebbero stati commessi durante l’assegnazione di un appalto per la gestione e ristrutturazione di alcuni immobili di proprietà del Fondo Previdenza del ministero delle Finanze, un fondo previdenziale per i dipendenti ministeriali.

(ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.