(AP Photo/Paul Sakuma)

Larry Page e Sergey Brin non saranno più a capo della società che controlla Google

Hanno lasciato incarichi e ruoli esecutivi ma manterranno la maggioranza dei voti nel consiglio d'amministrazione

(AP Photo/Paul Sakuma)

Larry Page e Sergey Brin, i fondatori di Google, non saranno più rispettivamente CEO e presidente di Alphabet, la società che controlla Google e i suoi prodotti. Page e Brin lo hanno annunciato nel blog ufficiale di Google. I due resteranno nel consiglio di amministrazione di Google – in cui per una clausola nei loro contratti detengono più del 50 per cento dei voti – ma non avranno altri ruoli esecutivi.

Nel post sul blog Page e Brin hanno motivato la loro decisione spiegando di voler semplificare la struttura di Alphabet, e che per questo il nuovo CEO sarà Sundar Pichai, attuale capo di Google. The Verge scrive che la notizia «non stupisce chi ha seguito le carriere di Page e Brin dal 2015. I due sono apparsi raramente in pubblico, e altrettanto raramente hanno parlato con gli investitori o presenziato al lancio dei prodotti della società», e a lungo hanno lasciato che la società fosse amministrata da un presidente molto più esperto di loro, Eric Schmidt.

Page e Brin avevano fondato Google nel 1998 quando erano ancora degli studenti di informatica all’università di Stanford, California. Nella loro carriera sono sempre stati coinvolti nella gestione della società, anche se nel 2015 avevano lasciato l’incarico di CEO di Google a Pichai, che il Guardian ha definito «il capo di fatto» dell’intera Alphabet già da qualche tempo.

Quando ancora era CEO di Google, Larry Page era «notoriamente disinteressato alla gestione giorno per giorno della società», scrive il Financial Times, mentre preferiva concentrarsi sui progetti a lungo termine: la creazione di Alphabet veniva incontro a questa esigenza. Anche Sergey Brin negli ultimi tempi si è occupato di vari progetti laterali, per esempio dei Google Glass – gli occhiali progettati per la realtà aumentata – e ultimamente di X, un laboratorio dove vengono sviluppati i progetti più ambiziosi di Alphabet.

Al momento Page e Brin sono rispettivamente la sesta e la settima persona più ricca al mondo. Secondo Forbes il loro patrimonio è di 58,9 e 56,8 miliardi di dollari.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.