• Mondo
  • lunedì 2 dicembre 2019

Dal 2020 in Russia saranno venduti solo gli smartphone con pre-installati software e app approvati dal governo russo

Il presidente russo Vladimir Putin ha firmato una legge che prevede che dal 2020 in Russia sarà vietata la vendita di smartphone su cui non siano stati pre-installati software e app fatti in Russia e approvati dal governo russo. La legge – chiamata anche “legge anti-Apple”, considerato che la società statunitense si rifiuta di vendere prodotti con installate app di altri – entrerà in vigore nel luglio del prossimo anno. Secondo il governo, la nuova norma proteggerà i consumatori e favorirà l’industria tecnologica russa dalla competizione occidentale considerata «sleale».

Il presidente russo Vladimir Putin (AP Photo/Vladimir Voronin)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.