• Sport
  • giovedì 28 novembre 2019

L’arrampicatore americano Brad Gobright è morto durante una scalata in Messico

L’arrampicatore americano Brad Gobright è morto durante una scalata in Messico: aveva 31 anni. La notizia è stata data dal sito di news messicano Telediario e dalla rivista specializzata Rock and Ice. Gobright si trovava in Messico da alcuni giorni per scalare: secondo le informazioni raccolte da Rock and Ice sarebbe caduto mentre saliva il Sendero Luminoso, una via del complesso montuoso Portero Chico. La dinamica dell’incidente non è chiarissima, ma sembra che Gobright sia caduto insieme al suo compagno Aiden Jacobson: il corpo di Jacobson si è fermato poco sotto, mentre sembra che Gobright sia precipitato per circa duecento metri.

Godbright era considerato un grande talento della disciplina “free solo”, cioè dell’arrampicata senza corde o protezioni: nel 2015 la rivista The Outside in un lungo profilo lo aveva definito «il prossimo grande arrampicatore in free solo».

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.