• Cultura
  • giovedì 21 Novembre 2019

Apple ha annullato l’anteprima mondiale del film “The Banker”

Il motivo sarebbero le accuse di molestie sessuali nei confronti del figlio del protagonista del film

Apple ha annullato la presentazione in anteprima mondiale del film The Banker, in programma per mercoledì sera all’AFI Festival, a Hollywood. Il film dovrebbe uscire al cinema il 6 dicembre, per poi arrivare a gennaio su Apple TV+, il nuovo servizio di streaming di film e serie tv di Apple. Si ispira alla storia vera di un uomo nero, Bernard Garrett (interpretato da Anthony Mackie), che insieme al suo socio in affari Joe Morris (interpretato da Samuel L. Jackson) negli anni Cinquanta avviò un’attività bancaria, grazie all’aiuto di un uomo bianco che fece da prestanome.

In un comunicato Apple ha detto di aver deciso di cancellare la presentazione dopo che la scorsa settimana «alcune preoccupazioni riguardanti il ​​film sono state portate alla nostra attenzione», senza però specificare di cosa si tratti.  Secondo quanto scritto dall’Hollywood Reporter, le accuse riguarderebbero il figlio di Garrett, Bernard Garrett Jr., accusato dalla sua sorellastra Cynthia Garrett di molestie sessuali: i fatti risalirebbero agli anni Settanta. La donna, che aveva raccontato di aver subito abusi da un parente già in un libro autopubblicato nel 2016, avrebbe contattato Apple chiedendo di cancellare la pubblicazione del film. Il padre, secondo quanto detto dalla donna ad Apple, non sarebbe stato a conoscenza delle molestie all’epoca dei fatti. Né Apple, né Garrett Jr., che è anche tra i produttori del film, hanno commentato queste indiscrezioni.