• Mondo
  • martedì 19 novembre 2019

In Uganda sono stati richiamati un milione di preservativi distribuiti da un’organizzazione internazionale

Un milione di preservativi che erano stati distribuiti in Uganda da un’organizzazione internazionale sono stati richiamati perché difettosi: erano stati prodotti dal marchio indiano Life Guard, e c’era il rischio che si rompessero o che contenessero buchi. L’organizzazione in questione è Marie Stopes, che si occupa di contraccezione e aborto sicuro nei paesi in via di sviluppo, che ne distribuisce tra 1,5 e 2 milioni all’anno. In Uganda il 6 per cento della popolazione adulta ha l’HIV, mentre soltanto l’11 per cento delle donne ha delle gravidanze programmate.

Una donna riceve dei preservativi a Kampala,Uganda. (Marco Di Lauro/Getty Images)
TAG:

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.