• Mondo
  • martedì 19 Novembre 2019

È stato arrestato un uomo sospettato di aver fatto da intermediario per l’omicidio della giornalista maltese Daphne Caruana Galizia

È stato arrestato un uomo sospettato di aver fatto da tramite tra il presunto mandante e gli assassini della giornalista investigativa maltese Daphne Caruana Galizia, uccisa nell’ottobre 2017 con un’esplosione della sua auto. La notizia dell’arresto è stata comunicata a Reuters da una fonte della polizia maltese. Tre uomini – i fratelli George e Alfred Degiorgio e il loro amico Vincent Muscat – sono stati arrestati e incriminati per l’omicidio nel dicembre 2017. Il Times of Malta scrive che al presunto intermediario potrebbe essere concessa la grazia, o comunque uno sconto della pena, qualora fornisse informazioni utili a incriminare il mandante o i mandanti dell’omicidio.

L'auto di Daphne Caruana Galizia dopo l'esplosione. (STR/AFP/Getty Images)