Piazza San Marco, il 12 novembre (AP Photo/Luca Bruno)
  • Italia
  • mercoledì 13 novembre 2019

Le foto dell’acqua alta a Venezia

Ha raggiunto il livello più alto dopo l'alluvione del 1966, provocando moltissimi danni e la morte di una persona

Piazza San Marco, il 12 novembre (AP Photo/Luca Bruno)

Martedì notte a Venezia l’acqua alta ha raggiunto i 187 centimetri, avvicinandosi ai livelli di quella più alta mai registrata: 194 centimetri, durante l’alluvione del 1966. La marea si è poi progressivamente abbassata, ma come previsto dal Centro Previsioni e Segnalazioni Maree della città mercoledì mattina alle 10.30 circa c’è stato un nuovo picco di marea di 160 centimetri. Il comune di Venezia ha ordinato la chiusura di tutte le scuole del centro storico, delle isole della laguna, del lido e di Pellestrina e ha annunciato di voler chiedere lo stato di crisi. Un uomo è morto a Pellestrina, in casa sua, a causa di un corto circuito. A seguire trovate le foto scattate mercoledì che mostrano la situazione in città, comprese alcune immagini della basilica di San Marco, dove si è allagata la cripta e l’acqua ha superato il metro di altezza.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.