• Mondo
  • lunedì 11 Novembre 2019

Il partito del primo ministro indiano Narendra Modi ha rinunciato a formare un governo nello stato del Maharashtra

Il partito del primo ministro indiano Narendra Modi ha rinunciato a governare nel Maharashtra, lo stato dove si trova Mumbai, nonché il più ricco del paese. Nelle elezioni che si sono tenute lo scorso ottobre il partito nazionalista Bharatiya Janata Party (BJP) di Modi aveva ottenuto la maggioranza relativa dei voti, ma per governare avrebbe dovuto accordarsi con il partito Shiv Sena, suo storico alleato nello stato. I dissidi tra i due partiti hanno però fatto decidere al BJP di rinunciare a formare una coalizione di governo, costringendo così lo Shiv Sena a cercare l’appoggio delle opposizioni. Sia il Congresso Nazionale Indiano che il Partito del Congresso Nazionalista lunedì si sono riuniti separatamente per discutere di una possibile alleanza con lo Shiv Sena, ma non hanno ancora preso una decisione a riguardo.

La sede del Bharatiya Janata Party a Mumbai durante le elezioni dello scorso ottobre nel Maharashtra (AP Photo/Rafiq Maqbool)