Valentino haute couture, Parigi, 7 novembre 2019 (AP Photo/Andy Wong)
  • Moda
  • giovedì 7 Novembre 2019

Fiocchi, cristalli e visi d’argento nella sfilata di Valentino

Il direttore creativo Pierpaolo Piccioli ha presentato la sua collezione di alta moda a Pechino: un omaggio all'opulenza cinese e al Rinascimento italiano

Valentino haute couture, Parigi, 7 novembre 2019 (AP Photo/Andy Wong)

L’azienda italiana Valentino ha fatto sfilare una collezione di haute couture, l’alta moda, a Pechino, in un evento chiamato Daydream. La sfilata si è tenuta per l’occasione di un nuovo flagship store (il negozio di punta e rappresentativo di un marchio) nel quartiere di Sanlitun, quello più alla moda della capitale cinese, progettato dal direttore creativo di Valentino, Pierpaolo Piccioli, insieme all’architetto inglese David Chipperfield. Piccioli ha anche disegnato una capsule collection, una collezione a tema e in edizione limitata, appositamente per il nuovo negozio, che si può comprare dal 4 novembre solo a Sanlitun, sul WeChat di Valentino, sul sito cinese dell’azienda e su Tmall Luxury Pavilion, la parte del rivenditore online Tmall dedicata al lusso.

La sfilata è un omaggio alla moda italiana e a quella cinese e come spiega l’azienda: «simboli, colori, decorazioni si fondono l’uno nell’altro mentre lo spirito del Rinascimento italiano incontra l’opulenza dello splendore cinese». Gli abiti, elaborati e raffinati, avevano ricami floreali, fiocchi, mantelli e maniche bombate; le modelle indossavano retine e maschere di cristalli, alcune avevano il volto completamente dipinto d’argento.