L’attrice francese Adèle Haenel ha detto di essere stata molestata sessualmente dal regista del suo primo film, quando aveva 12 anni

L’attrice francese Adèle Haenel ha detto di essere stata molestata sessualmente dal regista del suo primo film e che le molestie erano iniziate quando aveva 12 anni ed erano continuate per circa tre anni. Haenel, che ha 30 anni ed è una delle attrici francesi più famose degli ultimi anni, ha raccontato la storia degli abusi subiti al sito francese Mediapart, parlando della necessità di aprire una discussione sugli abusi nei confronti dei bambini. Ha raccontato che Christophe Ruggia, il regista del primo film in cui recitò – Devils, del 2002 – la molestò ripetutamente per diversi anni, baciandola sul collo contro la sua volontà e toccandola ripetutamente sul petto e sulle cosce. Le molestie, ha raccontato Haenel, continuarono per almeno tre anni, durante i quali lei si trovò spesso a viaggiare con Ruggia per presentare il film in concorsi e festival in giro per il mondo. Ruggia, tramite il suo avvocato, ha negato le accuse.

Adele Haenel (Antony Jones/Getty Images)