• Sport
  • martedì 5 Novembre 2019

La procura di Verona ha aperto un’inchiesta per discriminazione razziale per i cori razzisti contro Mario Balotelli

La procura di Verona ha aperto un’inchiesta per discriminazione razziale per i cori razzisti contro Mario Balotelli durante la partita di Serie A di calcio fra Hellas Verona e Brescia, giocata domenica 3 novembre. L’inchiesta per ora è a carico di persone non identificate e si sta svolgendo parallelamente a quella del giudice sportivo, che per il momento ha deciso di chiudere per un turno il settore dello stadio dell’Hellas da dove sembra che provenissero i cori razzisti. Secondo Repubblica «gli investigatori della Digos stanno acquisendo i filmati delle telecamere dello stadio Bentegodi di Verona e i video pubblicati sui social network, e procedendo all’audizione di persone informate sui fatti».

Poche ore fa la dirigenza della squadra di calcio dell’Hellas Verona aveva annunciato di aver vietato l’ingresso allo stadio fino al 2030 a Luca Castellini, uno dei capi del tifo organizzato veronese e dirigente locale del partito neofascista Forza Nuova.

(Maurizio Borsari/AFLO)