L’amministratore delegato di McDonald’s è stato licenziato per aver avuto una relazione con una dipendente

Steve Easterbrook, amministratore delegato della catena di fast food McDonald’s, è stato licenziato per aver avuto una relazione con una dipendente, violando il codice di condotta della società. Le relazioni tra dirigenti e dipendenti sono infatti vietate da McDonald’s, anche se consensuali, come nel caso di Easterbrook. Easterbrook, che è britannico e ha 52 anni, aveva iniziato a lavorare come dirigente di McDonald’s nel 1993 e ne era stato nominato amministratore delegato nel 2015. Il posto di Easterbrook verrà preso da Chris Kempczinski, attualmente presidente della divisione statunitense.

McDonald’s ha diffuso un comunicato in cui ha accusato Easterbrook di aver violato le politiche dell’azienda, mantenendo un comportamento “imprudente”. In una email inviata ai dipendenti dell’azienda, Easterbrook ha confermato la relazione e ha detto che è stata un errore: «Dati i valori dell’azienda, sono d’accordo con il consiglio di amministrazione che è ora che io vada via».

(AP Photo/Richard Drew)