Barack Obama (Scott Olson/Getty Images)
  • Mondo
  • giovedì 31 Ottobre 2019

Obama contro l’idea di non scendere mai a compromessi

E contro i giovani che pensano che fare attivismo sia coltivare purezza ideologica e passare il tempo a criticare gli altri sui social network

Barack Obama (Scott Olson/Getty Images)

Durante un incontro tenuto alla Obama Foundation di Chicago, l’ex presidente statunitense Barack Obama ha parlato del modo in cui molte persone, in particolare giovani, tendano a giudicare il mondo senza mezze misure, e a pensare che cambiare le cose passi necessariamente dall’essere il più giudicanti e critici possibile verso chiunque non la pensi esattamente come loro. Obama ha detto di avere notato questa tendenza soprattutto nei college, che ha avuto modo di frequentare per via di sua figlia Malia.

«Questa idea di purezza ideologica, il fatto che non si debbano mai fare compromessi, tutte queste cose, beh, dovreste superarle rapidamente. Il mondo è un casino. È pieno di ambiguità. Le persone che fanno cose buone per davvero hanno anche dei difetti. Le persone che combattete adorano i loro figli e condividono certe cose con voi. […] Ho l’impressione a volte che tra alcuni giovani – e questo è accelerato dai social media – ci sia l’idea che il modo di cambiare le cose passi dall’essere più giudicanti possibile verso gli altri»

Obama ha criticato in particolare le persone che accusano sistematicamente gli altri su Twitter di avere fatto qualcosa di sbagliato o di non avere scelto le parole migliori per descrivere qualcosa, con l’unica conseguenza di sentirsi meglio con se stessi e provare soddisfazione e autocompiacimento: «Sapete, questo non è attivismo. Non porta nessun cambiamento. Se tutto quello che fate è tirare pietre, probabilmente non andrete lontano», ha concluso Obama.