Una canzone di James Brown

Scusate la molestia, che già avete fatto la vostra parte abbonandovi al Post e non bisogna approfittarsene, sarò breve: questa newsletter la facciamo perché ci divertiamo, io e voialtri, e perché tutte le cose che al Post facciamo in più sono un piano per il miglioramento del mondo. Ma se in questo piano coinvolgiamo anche altri, e facciamo vedere loro questa newsletter o canticchiamo delle canzoni e li convinciamo ad abbonarsi, siamo tutti ancora più contenti e in grado di inventarci altre cose (il concerto! per gli abbonati!). Get up and drive your funky soul.
Martedì siamo stati col Post a fare una cosa pubblica vicino a Udine, parlando di automobili. C'è un mondo di automobili, nelle canzoni, come sapete: dal disco di Lucio Dalla, alla vituperata Cars are cars di Paul Simon, alle auto nelle canzoni di Springsteen, alla Little red corvette di Prince. Per non dire di chi ti apre lo sportello e who's gonna drive you home tonight. E infatti il titolare di questa grande concessionaria di auto dove siamo stati era un lettore di Playlist, libro che uscì tredici anni fa dopodomani, e auguri a tutti per queste ragioni.

Abbonati al

Questa pagina fa parte dei contenuti visibili agli abbonati del Post. Se lo sei puoi accedere, se non lo sei puoi esserlo.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.