• Mondo
  • martedì 29 Ottobre 2019

All’attivista Joshua Wong è stato impedito di candidarsi alle prossime elezioni locali di Hong Kong

L’attivista Joshua Wong non potrà candidarsi alle prossime elezioni locali di Hong Kong, perché la sua candidatura è stata considerata “non valida”. Un portavoce del governo ha spiegato che il fatto che Wong sia per l’autodeterminazione di Hong Kong va contro la legge. Wong ha 23 anni e divenne famoso già nel 2014, come leader di quello che venne chiamato “movimento degli ombrelli”. Dopo che la sua candidatura era stata rifiutata, ha accusato il governo di Hong Kong di averlo privato dei suoi diritti politici. Come scrive AFP, Wong ha tra l’altro negato di essere a favore della piena indipendenza di Hong Kong dalla Cina. Nel 2018 anche a un’altra nota attivista, Agnes Chow, fu vietato di candidarsi alle elezioni.

(Paula Bronstein/Getty Images)