• Mondo
  • venerdì 25 ottobre 2019

Il dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha aperto un’indagine su come è stata condotta l’indagine sulle interferenze russe, dice il New York Times

Il dipartimento di Giustizia statunitense ha aperto un’indagine sulla gestione dell’inchiesta sulle interferenze russe nelle elezioni presidenziali del 2016, dice il New York Times citando due fonti anonime all’interno del governo. Inizialmente l’indagine doveva essere una semplice revisione degli atti dell’inchiesta, ma poi sarebbe diventata qualcosa di più.

Il New York Times dice che è probabile che l’apertura dell’indagine faccia temere agli oppositori di Donald Trump che il presidente stia cercando di usare il dipartimento di Giustizia «contro quelli che percepisce come suoi nemici». L’indagine è stata affidata al procuratore John H. Durham, che ha esperienza di indagini su casi di tortura che coinvolgono la CIA e casi di criminalità organizzata.

Il procuratore generale americano William P. Barr, il 3 ottobre 2019 (AP Photo/Jacquelyn Martin)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.