• Italia
  • mercoledì 9 ottobre 2019

Le due persone che spararono a Manuel Bortuzzo sono state condannate a 16 anni

Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano sono stati condannati a 16 anni di carcere per il tentato omicidio del nuotatore Manuel Bortuzzo e della sua compagna, il 3 febbraio a Roma. Bortuzzo fu ferito dai colpi di pistola sparati contro di lui ed è da allora paralizzato alle gambe. Marinelli e Bazzano si costituirono pochi giorni dopo l’aggressione, dicendo di aver sparato a Bortuzzo per errore, confondendolo con un’altra persona con cui avevano avuto una rissa poco prima. Il processo è avvenuto con il rito abbreviato, che prevede una riduzione della pena. Durante la prima udienza era stata chiesta una condanna a 20 anni – la massima prevista dal rito abbreviato – ma è stata poi ridotta a 16 anni perché non sono state riconosciute tutte le possibili aggravanti.

(ANSA/ LORENZO ATTIANESE)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.