• Mondo
  • lunedì 7 Ottobre 2019

L’ex presidente del parlamento del Nepal, Krishna Bahadur Mahara, è stato arrestato ed è accusato di stupro

L’ex presidente del parlamento del Nepal Krishna Bahadur Mahara, uno dei più importanti politici del paese, è stato arrestato per le accuse di stupro da parte di una donna che lavorava nel suo staff. Mahara – che in passato era stato ministro, vice primo ministro e capo dei negoziatori dei ribelli maoisti al termine della guerra civile combattuta tra il 1995 e il 2006 – è stato accusato di aver violentato la donna dopo essersi presentato a casa di lei sotto l’effetto di droghe o alcol. Lui ha negato le accuse, ma lo scorso martedì era stato costretto a dimettersi da presidente del parlamento. Aveva ottenuto l’incarico dopo le elezioni del 2017, le prime dalla fine della guerra civile, vinte da un’alleanza composta dagli ex ribelli maoisti e dal Partito Comunista “moderato” nepalese (in Nepal ci sono due partiti comunisti).

Krishna Bahadur Mahara (Etienne Oliveau/Pool photo via AP)