• Italia
  • giovedì 3 Ottobre 2019

Il tribunale di Busto Arsizio ha assolto Maurizio Zamparini dall’accusa di sottrazione fraudolenta di beni

Il tribunale di Busto Arsizio, in provincia di Varese, ha assolto Maurizio Zamparini, ex presidente del Palermo Calcio, dall’accusa di sottrazione fraudolenta di beni. Come spiega ANSA, Zamparini era accusato di aver «venduto due auto e una barca e ceduto azioni del Palermo Calcio a una sua società con sede a Carnano al Campo [in provincia di Varese]» nel tentativo di eludere il pagamento di una cartella esattoriale di circa 22 milioni di euro. Sempre ANSA aggiunge: «Il giudice ha però ritenuto valide le argomentazioni del difensore: “Se Equitalia avesse svolto una normale attività di recupero crediti” avrebbe appreso che Zamparini “possiede beni e capitali societari per 100 milioni”».

(ANSA/STEFANO PORTA)