• Mondo
  • giovedì 3 Ottobre 2019

In Camerun saranno rilasciati 333 prigionieri arrestati perché sospettati di essere dei separatisti

Il presidente del Camerun, Paul Biya, ha detto che saranno rilasciati 333 detenuti che erano stati arrestati perché sospettati di aver avuto un ruolo nelle rivolte separatiste degli ultimi anni. L’annuncio è stato fatto mentre sono in corso le trattative per la fine delle ostilità in cui secondo Reuters sono morte almeno 1.800 persone e più di 500mila hanno dovute lasciare le loro case. I capi dei ribelli hanno detto che secondo loro si tratta però solo di una mossa politica di Biya, aggiungendo che ci sono altre migliaia di prigionieri che andrebbero rilasciati.

(AFP/Getty Images)
TAG: