• Italia
  • lunedì 30 Settembre 2019

Due fratelli belgi sono stati trovati morti in un hotel a Firenze: nella loro stanza c’erano alcune scatole vuote di analgesici oppioidi

Domenica 29 settembre due fratelli belgi sono stati trovati morti nella stanza d’albergo in cui alloggiavano a Firenze, vicino alla stazione di Santa Maria Novella. I due – Dries De Ceuster, di 26 anni, e Robbe De Ceuster, di 19 anni – erano in vacanza in Italia insieme al padre e alla madre di uno dei due. Secondo i giornali, sui loro corpi non sarebbero stati trovati segni di violenza, ma nelle loro stanze sono state trovate confezioni di alcolici (alcuni giornali scrivono lattine di birra, altri bottiglie di vino) e alcune scatole vuote di farmaci: il Corriere della Sera parla di ossicodone, un analgesico oppioide che preso in dosi eccessive può anche essere mortale. I giornali scrivono anche che al momento l’unico indagato per la morte dei due è un farmacista, che avrebbe venduto i farmaci senza ricetta medica: l’uomo è accusato di omicidio colposo. L’autopsia sarà effettuata nelle prossime ore.

Il padre ha raccontato di aver visto i figli l’ultima volta domenica mattina, e di essere poi uscito da solo dall’hotel dato che i due stavano dormendo. È stato sempre lui, nel pomeriggio, a trovarli morti dopo essere tornato in stanza.

(ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI)
TAG: