• Cultura
  • venerdì 27 Settembre 2019

In molti cinema statunitensi saranno vietati costumi, maschere e armi giocattolo alle proiezioni del film “Joker”

Le principali catene di distribuzione cinematografica statunitense hanno annunciato che rafforzeranno il divieto di indossare maschere e costumi e di portare armi giocattolo alle proiezioni di Joker, il film con Joaquin Phoenix che uscirà nei cinema statunitensi il 4 ottobre (in Italia il film uscirà il 3 ottobre). La misura è stata decisa per ragioni di sicurezza. Il 20 luglio 2012, infatti, un uomo di 24 anni, James Holmes, durante la proiezione di Il cavaliere oscuro – Il ritorno entrò in un cinema della città di Aurora (Colorado) armato con fucili e pistole e vestito con una sorta di tenuta antisommossa: cominciò a sparare e uccise 12 persone.

Pochi giorni fa i familiari delle vittime avevano scritto alla Warner Bros, che distribuisce il film, criticando le scene violente nel film Joker e chiedendo di interrompere i finanziamenti a quei politici che «prendono soldi dalla NRA [National Rifle Association, la più potente lobby americana che difende i possessori di armi da fuoco] e votano contro la riforma della legge sulle armi». La Warner Bros ha risposto dicendo che il film «non vuole sostenere la violenza del mondo reale». Joker, comunque, non verrà proiettato al cinema di Aurora dove Holmes compì la strage nel 2012.