Un sequestratore parla con alcuni giornalisti di ABC all'aeroporto di Beirut il 19 giugno 1985 (AP Photo/Herve Merliac)
  • Mondo
  • domenica 22 Settembre 2019

È stato arrestato un uomo libanese per il dirottamento di un aereo nel 1985

Quello del volo 847 che partì da Atene e finì a Beirut, e che fu raccontato anche in un film con Chuck Norris

Un sequestratore parla con alcuni giornalisti di ABC all'aeroporto di Beirut il 19 giugno 1985 (AP Photo/Herve Merliac)

Un uomo libanese di 65 anni è stato arrestato a Mykonos, in Grecia, perché accusato di essere coinvolto nel dirottamento di un aereo della compagnia americana Trans World Airlines (TWA) avvenuto nel 1985. L’uomo, di cui non è stata diffusa l’identità, stava partecipando a una crociera ed è stato arrestato dopo essere sbarcato sull’isola greca: era ricercato dalle autorità europee sulla base di un mandato di arresto diffuso dalla Germania. Oltre all’accusa riguardante il dirottamento del 1985, infatti, era ricercato per avere partecipato a un sequestro in Germania nel 1987.

Ora si trova in una prigione di massima sicurezza in Grecia, in attesa che la polizia tedesca lo identifichi e avvii le pratiche per l’estradizione.

Il dirottamento del volo 847 della TWA fu compiuto il 14 giugno 1985. L’aereo stava viaggiando dal Cairo (Egitto) a San Diego (Stati Uniti) con fermate previste ad Atene, Roma, Boston e Los Angeles. Dopo essere decollato da Atene, fu dirottato e costretto ad atterrare a Beirut, in Libano. I 153 passeggeri a bordo e i membri dell’equipaggio furono tenuti in ostaggio per 17 giorni: furono legati e picchiati dai sequestratori, che in cambio chiedevano il rilascio di centinaia di detenuti libanesi sciiti che si trovavano nelle carceri israeliani. Secondo alcuni esperti, i sequestratori appartenevano all’organizzazione terroristica sciita libanese Hezbollah, che però ha sempre negato il suo coinvolgimento nel dirottamento.

Durante il sequestro fu ucciso il 23enne militare statunitense Robert Dean Stethem, che era uno degli ostaggi, mentre gli altri furono rilasciati dopo che le richieste dei sequestratori furono soddisfatte. La storia del dirottamento è stata raccontata nel 1986 dal film The Delta Force, con Chuck Norris.

Secondo l’FBI il dirottamento coinvolse almeno quattro persone: Mohammed Ali Hamadei, arrestato in Germania nel 1987 e poi rilasciato nel 2005; Imad Mughniyeh, che fu ucciso nel 2008 in un bombardamento a Damasco; e altre due persone ancora ricercate, Hassan Izz-Al-Din e Ali Atwa. Non si sa se l’uomo arrestato sabato sia uno dei due ricercati o un’altra persona ancora: secondo il ministero degli Esteri libanese, l’uomo sarebbe un giornalista chiamato Mohammed Saleh, mentre diversi media greci lo hanno identificato come Mohammed Ali Hamadei, uno dei quattro sequestratori già identificati dall’FBI.