• Cultura
  • lunedì 16 settembre 2019

Lo stilista Demna Gvasalia lascia il collettivo di moda Vetements, che aveva fondato nel 2014

Lo stilista georgiano Demna Gvasalia non farà più parte del collettivo di stilisti Vetements, che aveva fondato nel 2014 insieme al fratello, l’attuale amministratore delegato Guram Gvasalia. La notizia è stata data dal sito di moda Women’s Wear Daily, a partire da un comunicato ricevuto direttamente dai fratelli Gvasalia. Demna Gvasalia ha spiegato che «avevo fondato Vetements perché ero annoiato dalla moda; contro ogni aspettativa la moda è cambiata una volta per tutte da quando è apparso Vetements e ha anche aperto le porte a molti. Così sento di aver portato a termine la mia missione da innovatore concettuale e del design in questo marchio eccezionale, mentre Vetements è maturato diventando un’azienda che può trasportare la sua eredità creativa in un suo nuovo capitolo».

Vetements ha contribuito a diffondere lo streetwear – il modo di vestirsi della strada, fatto di felpe, sneaker, magliette e pantaloni larghi – nel mondo e nelle aziende di moda di lusso, tanto che nel 2015 Demna Gvasalia venne scelto come direttore creativo del prestigioso marchio Balenciaga. Gvasalia, che ha 38 anni, continuerà ad avere questo ruolo e il 29 settembre presenterà a Parigi la collezione per la primavera/estate 2020.

Demna Gvasalia (Dimitrios Kambouris/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.